Regolare l'Assetto Subacqueo | Parte 3 - Il Trim

Il trim è un'abilità sconosciuta a moltissimi subacquei. Se capirai e praticherai questa abilità accederai ad una nuova dimensione.

Iscriviti Subito!

"Una parola sconosciuta per molti subacquei. L'assetto è la più grande vittima della fretta e della mancanza di allenamento che a volte, a causa del programma stretto, trascuriamo. Il Trim non è solo un grande sconosciuto per molti subacquei, ma anche per molti professionisti di immersioni ricreative.".

PERCHÉ É IMPORTANTE IL TRIM

È importante capire che l'acqua è mediamente 800 volte più densa dell'aria. Pertanto, qualsiasi movimento in questo habitat ci costerà un'enorme quantità di energia. Durante le immersioni, uno dei nostri obiettivi principali è quello di essere il più fermi possibile per evitare perdite di energia inutili. Quando sprechi energia sott'acqua, aumenti notevolmente il consumo d'aria. A sua volta, è importante mantenere la posizione più idrodinamica possibile. Pensa che avanzare sott'acqua è l'azione a cui dedicheremo più energia durante un'immersione. Diamo un'occhiata ai subacquei raffigurati nelle foto qui sotto:

Clcolatore pesata subacquea

Subacqueo A

Questo subacqueo non è perfettamente orizzontale in acqua, quindi quando pianeggerà non avanzerà solamente in avanti, ma ci sarà anche una componente di movimento in senso verticale. Come conseguenza o il subacqueo, se correttamente in assetto, tenderà a risalire ed a dover intervenire sul GAV per ripristinare l'assetto, oppure lo perderà ed inizierà a risalire verso la superficie. Spesso il subacqueo che nuota in questo modo è sovra-zavorrato, quindi rimane ad una certa quota finché nuota, appena si ferma inizia ad affondare   

Clcolatore pesata subacquea

Subacqueo B

Questo subacqueo è perfettamente in Trim, cioè si trova in una posizione orizzontale per cui, ad ogni colpo di pinne procede solo in avanti, o indietro se pinneggia all'indietro. Tutti i movimenti in verticale sono volontari e derivano unicamente da un intervento sul proprio assetto.

E' facile capire che, mentre il subacqueo A spreca molta energia e molta aria durante l'immersione, il subacqueo B, oltre ad essere sempre in controllo della propria posizione, si muove come se "volasse" in acqua, una sensazione molto piacevole. Iniziare dall'addestramento di base con istruttori attenti al trim ed all'assetto è un grande vantaggio per chi vuole imparare ad essere un bravo subacqueo.

NON RIGUARDA SOLO TE

Questo è il punto più importante. Potresti pensare che un brutto assetto sia solo qualcosa che riguarda solo te. Ma non è così. Se hai un brutto assetto, gli altri ne pagheranno le conseguenze.

Quando si nuota in posizione verticale, si sposta una grande quantità di acqua verso il fondo. Se questo fondo è sabbioso, o limaccioso, solleverai una grande quantità di sedimenti. Ridurrai drasticamente la visibilità di qualsiasi subacqueo che ti segue e sì, molto probabilmente ti odierà.

Inoltre, se ti immergi su un fondo sensibile, quando nuoti verticalmente potresti colpire il fondo con le pinne, in modo da poter uccidere i coralli o altre forme di vita che popolano i fonali. Quindi, per questo rispetto verso altri subacquei e, soprattutto, per preservare la vita acquatica, per favore inizia da ora a capire che quando ci immergiamo lo facciamo in posizione orizzontale.

Fai il tuo prossimo passo.
Migliora il tuo assetto!

QUESTIONE DI ADDESTRAMENTO

Come in tutte le cose è questione di addestramento e allenamento. Un famoso giocatore di golf diceva "più mi alleno e più divento fortunato". Ecco alcuni consigli per incominciare a lavorare sul trim:

  • Parti col piede giusto: se ancora non sei un subacqueo e stai leggendo queste pagine per capire come addestrarti, verifica che gli istruttori con cui pianifichi di fare il corso iniziale siano aggiornati ed impieghino la tecnica OTB, off the bottom con la quale ti insegneranno sin dal primo giorno a stare orizzontale e in assetto.
  • Rimedia presto ai danni di un cattivo addestramento. Se il tuo addestramento è avvenuto stando in ginocchi sul fondo di una piscina, sei ancora in tempo a rimediare, contatta degli istruttori che praticano la tecnica OTB e chiedi di fare un corso o un workshop di assetto.
  • Pratica, pratica, pratica: una volta che avrai capito le tecniche di base, dovrai farle diventare un'abitudine consolidata, quindi fai tante immersioni e verifica i tuoi progressi in continuazione.
Due subacque eseguono una discesa controllata durante un corso sub PADI

Si consiglia vivamente di passare un po' di tempo a provare diversi scenari e ambienti. Prova a praticare il trim e decidi cosa è meglio per te. Imparare come migliorare come subacqueo richiede tempo e pratica. La buona notizia è che praticare è divertente!
Vai al tuo prossimo passo: Perfeziona il tuo Trim..