Regolare l'Assetto Subacqueo | Parte 2 - La Discesa

La Discesa è un momento delicato in un'immersione, è bene conoscere tutte le tecniche per un buon controllo

Iscriviti Subito!

"La discesa sembra una delle parti più semplici delle immersioni. Devi solo sgonfiare il tuo GAV, prepararti a compenare e il divertimento inizia. Ma in realtà la discesa è molto importante e dovrebbe essere ben gestita. La discesa come tale è l'inizio della tua immersione. Pensa a questo: se inizi già la tua immersione con problemi, cosa puoi aspettarti dal resto della tua immersione? La tua immersione, il tuo comfort durante l'immersione, la tua galleggiabilità ... Molti fattori dipendono da come si esegue la discesa.".

LA DISCESA

Discendi in modo incontrollato, a testa in giù, ti muovi pesantemente, e ti schianti contro il fondo come il Titanic ... Questa non è un'opzione se vuoi diventare un esperto di assetto.
Diamo uno sguardo più da vicino a agli svantaggi i questa situazione:

  • L'unica cosa che può impedirti di affondare ulteriormente è il fondo: distruggi coralli o altra vita marina ad ogni immersione.
  • Se non sei in grado di scendere, chiederai più peso: invece di imparare come scendere in maniera controllata, sarai portato a credere che il problema è che sei sotto-zavorrato. 
  • Aggiungerai più carico alla tua attrezzatura. Ti immergerai in sovrappeso.

Un sub con peso eccessivo affonda nella sabbia

Non puoi dominare il tuo assetto quando sei in sovrappeso. Per gestire questo problema, leggi il controllo dell'assetto.
  • Puoi avere seri problemi di compensazione: ricorda che devi scendere lentamente equalizzando ogni metro. Devi essere in grado di fermarti o risalire se necessario.
  • Potresti star male, perdere l'orientamento o provare nausea: a causa della crescente pressione nelle orecchie e della perdita di riferimento mentre si è sottosopra o si  guarda nel blu, si può diventare totalmente disorientati.
  • Puoi facilmente perdere il gruppo: se il tuo gruppo sta scendendo lentamente e tu affondi come una roccia, la separazione è garantita. Ancor di più in circostanze come scarsa visibilità o forti correnti.
  • Sprechi un'enorme quantità d'aria: se hai difficoltà a scendere e provi con movimenti bruschi, il tuo corpo sta facendo un grande sforzo. Ti sentirai esausto e respirerai più forte.

Una volta senza fiato è difficile calmarsi durante l'immersione. Non sembra più tanto semplice, vero?

COME SCENDERE IN MODO CONTROLLATO

Per essere in grado di eseguire una discesa controllata, bisogna rimanere concentrati. Il miglior consiglio sarebbe quello di rilassarsi, essere consapevoli di ciò che si sta facendo e di cosa è meglio evitare.:

  • Smetti di nuotare! Anche se galleggiano in superficie con un GAV gonfio, molti subacquei hanno ancora l'istinto di nuotare. Nuotare in superficie è molto estenuante. È uno spreco di energia che si trasforma in un respiro pesante. Se continui a nuotare inconsciamente mentre scendi, le tue pinneggiate ti riportano in superficie, invece di scendere lentamente con il resto del gruppo. Crederai che sia dovuto alla mancanza di zavorra e chiederai più peso. Sarai uno di quei sub che usa questa frase sempre ripetuta: "Una volta in profonità sto bene, l'unico problema è che ho bisogno di molto peso per andare giù". Smetti di nuotare, rilassati ed espira! Presto capirai che hai bisogno di molto meno peso di quanto pensassi. 
    Per essere in grado di eseguire una discesa controllata, è necessario mettere a fuoco. Il miglior consiglio sarebbe quello di rilassarsi, essere consapevoli di ciò che si sta facendo e cosa è meglio evitare..
  • All'inizio, mantieni una posizione verticale:
    È molto importante, nei primi due/tre metri, mantenere una posizione verticale, con la testa sù e i piedi giù, per eseguire una discesa controllata. Per scendere è necessario svuotare l'aria all'interno del tuo GAV. Pertanto è importante capire che l'aria va solo in una direzione, verso l'alto. Se non sei in posizione verticale durante la deflazione, non sarai in grado di sgonfiare completamente il tuo GAV. Questo renderà la tua discesa molto difficile. Quindi, prima di chiedere più peso o combattere e nuotare per scendere, controlla di essere in una posizione verticale e che il tuo GAV sia completamente vuoto. Essere verticale ti renderà meno resistente all'acqua, rendendo la tua discesa più facile. Mantenere la posizione verticale è anche importante per mantenere l'orientamento e il contatto visivo con il tuo compagno di immersione. Potrai ruotare in posizione orizzontale dopo i primi metri. Quando svuoti il tuo GAV ricorda che la spalla sinistra deve essere il punto più alto del corpo, a parte la testa, perché è da lì che esce l'aria. Per avere la certezza di essere nella posizione corretta, tieni la mano destra in basso lungo la gamba destra, alza il più possibile il corrugato e guarda il punto di uscita dell'aria dal corrugato, in questo modo potrai svuotare sempre completamente il tuo GAV 
  •  Sii consapevole della posizione delle tue pinne:
    Le tue pinne sono uno strumento molto potente che usia per muoverti sott'acqua. Sono progettate per spostare la quantità massima di acqua con la quantità minima di energia. È molto importante ricordarlo mentre scendi. Se tieni le gambe dritte ma le alette orizzontali, troverai più difficile scendere. La ragione è che le tue pinne stanno creando resistenza all'acqua. Ti rallentano mentre vai verso il fondo. Un altro effetto del mantenimento delle pinne orizzontali è che tirano le gambe verso l'alto. Finirai a faccia in su. In questo momento, hai già iniziato una discesa incontrollata. Piega un po 'le ginocchia e assicurati che le tue pinne siano verticali. Immagina di provare a stare in punta di piedi, come una ballerina.
  • Sii consapevole del tuo ritmo di respirazione
    Conosciamo l'importanza del controllo e del ritmo del respiro. Come regola generale, respirare pesantemente non ti aiuterà in nessuna circostanza durante l'immersione.  Ogni volta che inspirerai allargando in modo considerevole il torace, aumenterà la tua spinta di galleggiamento, mentre quando espirerai diminuirà. Puoi usare consapevolmente questo effetto per controllare la tua discesa, specialmente nei primi 2/3 metri .
  • Stabilisci l'assetto neutro
    Se segui questi consigli e la tua zavorra è adeguata, dovresti scendere lentamente verso il basso. Ma anche se discendi dolcemente, se finisci sul fondo e distruggi la vita marina, avrai fallito nel tuo tentativo. È molto importante regolare l'assetto durante la discesa. Ricorda che più andiamo a fondo più diventiamo pesanti, per via dello schiacciamento della muta, quindi non aspettare fino all'ultimo momento per aggiungere aria al tuo GAV, fallo progressivamente mentre scendi. Se è una lunga discesa a una maggiore profondità, regolala un paio di volte e prenditela comoda.
    Eseguire una discesa controllata non è così difficile come potrebbe sembrare. Concentrati su quello che stai facendo e non permettere che i tuoi pensieri vengano distratti. Ci arriverai un passo alla volta, una volta che sarai in grado di gestire la discesa, ci occuperemo del tuo Trim
Due subacque eseguono una discesa controllata durante un corso sub PADI

Si consiglia vivamente di passare un po' di tempo a provare diversi scenari e ambienti. Esegui varie opzioni di discesa controllata e decidi cosa è meglio per te. Imparare come migliorare come subacqueo richiede tempo e pratica. La buona notizia è che praticare è divertente!
Vai al tuo prossimo passo: Il Trim.