Subacqueo che compensa

ÉArrivato finalmente il momento di partire per la crociera subacquea e dobbiamo fare i bagagli, abbiamo appena ricevuto le istruzioni dall'agente di viaggio e ci siamo resi conto che abbiamo solo 15 Kg di franchigia bagaglio, e siamo disperati perché ci chiediamo che cosa portare con noi. Ecco alcuni consigli che derivano dall'esperienza:

Per l'attrezzatura subacquea, date la precedenza alle componenti più importanti del vostro equipaggiamento:

Erogatore, sicuramente vorrete il vostro, però considerate che le fruste ci sono di vari tipi, alcune sono in materiale più leggero, vale la pena di cambiarle per risparmiare quasi un chilo. Avete un profondimetro collegato al manometro ed una console in gomma? perché non toglierle e lasciare il manometro nudo,e perché non togliere di mezzo anche i salvafrusta. Inutile portare dei contenitori per l'erogatore, lo inserirete in valigia assieme ai vostri vestiti. Vi hanno detto che si stara in volo? è pura fantasia. Dopo questo trattamento il vostro erogatore avrà perso almeno un Kg.

GAV ci sono degli ottimi GAV da viaggio, che pesano intorno al kg, privi di schienalino ed altri accessori pesanti, si possono facilmente arrotolare e trovano posto in mezzo ai vestiti. Eliminate tutto ciò che non è necessario, ganci, molle, portazavorra, sono tutte cose che non vi servono. Quando tornerete indietro ricordatevi sempre di eliminare tutta l'acqua che sta all'interno del GAV, c'è chi ha pagato fior di soldi per portarsi a casa acqua di mare, senza nemmeno saperlo. 

Muta Pensate bene a quale comfort termico vi serve. Per le destinazioni tropicali, risparmiate se vi comprate una muta leggera e adatta, piuttosto che pagare per l'eccesso peso.

Pinne: quelle con la scarpetta vanno bene nei mari caldi, sono più leggere e non vi richiedono i calzari

Pedagno: qui non è il caso di risparmiare, bello lungo, con spool e almeno 25 metri di sagolino.

Scorte e ricambi: Una maschera ed un computer di riserva non vi faranno aumentare il peso, poi possono stare nel bagaglio a mano, portate qualche fascetta di plastica, sono sempre utili, e un boccaglio di scorta. Per il resto affidatevi alla barca diving, se vi si rompe un pezzo dell'erogatore o del GAV, dovrete comunque prenderne uno in affitto, quindi è inutile portare ricambi e attrezzi, che comunque in barca ci sono.

Medicinali: portate solo farmaci specifici se ne avete bisogno, altrimenti le barche hanno delle farmacie molto fornite con antipiretici, antidiarroici, antibiotici, antiemetici, antinfiammatori, farmaci per il mal di mare più un kit pronto soccorso completo.

Cibi e Bevande: Fate attenzione alle regole del paese dove andate, ma tenete presente che le guide gradiscono sempre un pezzo di parmigiano o una bottiglia di quello buono ...

Vestiario: Sarete sempre a piedi scalzi in barca, vi servono solo delle infradito se scendete, più le scarpe da ginnastica con cui avete viaggiato. non farà freddo, ma una felpa la mettete addosso in aereo, quindi, dato che non sarete invitati a nessuna serata di gala, vi servono solo magliette, pantaloncini e costumi da bagno.

Valigia: I borsoni da sub sono pessimi, poiché pesano tanto, occupano molto spazio e contengono poca roba. Compratevi da Decathlon un borsone di tela flessibile con cerniera, prendetelo abbastanza lungo da potervi tenere dentro le pinne, che metterete sul fondo, poi gli abiti, l'erogatore e intorno maschera e accessori vari. Mettete il GAV aperto sopra ogni cosa a protezione del contenuto, chiudete la cerniera e poi bloccatela con una fascetta di plastica. All'arrivo dovrete elemosinare un coltello ma così non vi perdete nulla.

Buon viaggio!